Chi è Reuven Feuerstein

Reuven Feuerstein è nato a Botosan in Romania nel 1921 da genitori ebrei, molto sensibili alla cultura e all’educazione. Trascorse a Bucarest l’infanzia e l’adolescenza e fin da subito dimostrò le sue doti. A tre anni sapeva già leggere in due lingue e a otto insegnava l’ebraico ai bambini della comunità israelita di cui faceva parte.

Quando nel 1944 la Romania fu occupata, il professore, che in quel periodo insegnava a Bucarest in una scuola per i figli dei deportati di Auschwitz, fu arrestato e internato in un campo di concentramento da cui riuscì fortunatamente a fuggire e poté così trasferirsi in Israele. Qui si occupò dei bambini e dei ragazzi sopravvissuti alla persecuzione nazista all’interno dell’Organizzazione Aliyah. Si trattava soprattutto di orfani, appartenenti a varie culture, provenienti da diversi paesi sia africani che europei, i quali, a causa delle orribili esperienze vissute presentavano carenze cognitive che li avvicinavano molto ai soggetti affetti da insufficienza mentale. Fu proprio a partire dagli studi su questi adolescenti che Feuerstein e i suoi collaboratori arrivarono a creare un sistema di valutazione del potenziale di apprendimento (LPAD) e un programma di arricchimento strumentale (PAS) che trovano la loro ispirazione nella Teoria della Modificabilità Cognitiva Strutturale. Teoria e metodo oggi conosciuti in tutto il mondo.

Alla base della sua teoria c’è la convizione che l’uomo è in grado di automodificarsi in modo significativo, indipendentemente dalla propria situazione iniziale, se esposto ad un’esperienza di apprendimento mediato.
Ritornato a Bucarest, riprese gli studi universitari laureandosi in Psicologia a Vienna, a Ginevra con Piaget e ottenendo il dottorato in psicologia presso la Sorbona a Parigi nel 1970. In seguito ha insegnato psicologia dell’educazione all’Università Bar Ilan di Tel Aviv in Israele e presso il George Peabody College della Vanderbilt University di Nashville in Tennessee (USA) come docente aggiunto.

Dall’attività iniziata con l’organizzazione Aliyah per i giovani, nasce nel 1992 l’ICELP (International Center for the Enhacement of Learinig Potential), a Gerusalemme, un centro di ricerca, terapia e formazione degli insegnanti fondato sul concetto di modificabilità cognitiva, che ha come prima finalità di far raggiungere alle persone affidate loro un più alto livello di funzionamento cognitivo.
Nel 1999 il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Torino ha conferito a Reuven Feuerstein la laurea honoris causa in Pedagogia.
Si è spento nella sua casa di Gerusalemme il 29 aprile 2014 all’età di 93 anni.